Capitolo I

… dai che mettiamo su ‘na squadra, formiamo un gruppo!!

Anni fa, tra i giovani di Molina, erano pochi quelli che praticavano lo scialpinismo. Più che scialpinismo si dovrebbe usare il termine “sci-escursionismo”, infatti il nostro rapporto con le “pelli” era più che altro un modo per stare in forma e praticare dello sport a contatto con la natura.

David (droxter), Ivo (perini), Clemente (menda), Daniele (morello) e pochi altri erano quelli che si incontravano abitualmente per qualche ascesa a Pampeago o sul Cermis oppure, neve permettendo in Val Cadino. 

 Anno dopo anno la passione per questo sport è letteralmente dilagata fra gli amici, e ci siamo moltiplicati veramente in fretta. Abbiamo iniziato a fare qualche timida apparizione alle gare più vicine conoscendo così più da vicino il pianeta dello scialpinismo ed i suoi abitanti.

Da qui, attratti dalle belle divise delle forti squadre esistenti (Cornacci, Cauriol, Bogn da Nìa, Bela Ladinia, per citare solo le più vicine) arriva lo spunto decisivo per formare anche noi una squadra, o meglio un gruppo di amici uniti dalla passione per lo scialpinismo, la natura, la montagna. 

Era una sera di novembre del 2004, a casa di David (droxter) con Ivo (perini), Clemente (menda) e Alessandro (ale, giovane new entry ma da subito colonna portante del gruppo), un block notes formato gigante nelle mani di Clemente e una bottiglia di buon Teroldego sul tavolo per aiutarci a trovare il nome per questa squadra, doveva nascere quella sera, a tutti i costi!

 “Cadino Ski Team”, “Cadino Racing Team”, “Manghen Squadra Corse” …… i primi nomi grintosi però, pensandoci su, non eravamo poi così combattivi, gare non ne avremmo mai vinte, non ci interessava nemmeno…

 ….allora “giù con le orecchie” e avanti con Teroldego e nuove idee: “Quei de la brosa”, “Quei del Ziolèra” “Quei de Ruàia”, “I Camosci del Monte Croce” “Su e zo dal Lagorai” e chi più ne ha più ne metta…… sì, stavamo divagando, Menda era incontenibile e noi senza più idee….

 …..finalmente la folgorazione; non si saprà mai a chi è venuta, probabilmente al Menda ma a quel punto il Teroldego la faceva ormai da padrone.

 “Zon te Cadìn!!!”, allo stesso tempo un motto ed un invito. 

 Finito il Teroldego, tutti contenti, avevamo deciso!!!

 Da quel giorno per noi la strada fu tutta in discesa, il logo ideato in tempo record dall’amica Ivana Nones, un’inaspettata e generosa sponsorizzazione da parte di Gilmozzi Giancarlo del Hotel Grünwald di Cavalese che ci ha permesso di acquistare le prime giacche con logo che, inutile dirlo sono andate a ruba...

 Da subito l’idea di un gruppo di amici, non una squadra corse, uniti senza impegno per coltivare una passione comune, quella dello scialpinismo e dello sport in genere piace a molti in Valle, da Trodena a Predazzo passando per quasi tutti i paesi. 

Ed eccoci qua agli inizi del 2006 con più di 60 amici, un sevizio sms per darci gli appuntamenti e questo sito per tenerci informati…

 … vediamo un po’ dove ci porta questa avventura. 

 Zon te Cadìn!!!

 

Seguirà...il Capitolo II

Un ringraziamento a.....